Il talento di essere sé stessi

maggio 6th, 2011 § 0 comments

Siate voi stessi. Non conformatevi, non trasformatevi. Trovate anche i vostri doni naturali. Li avete. Ne avete moltissimi. Andate avanti con quelli. (Tami Walsh)

xox

La maggior parte di noi non si accorge di quello che ha già, ed è concentrata esclusivamente su quello che non possiede.

E questo “essere concentrati” è talmente forte che produce vuoto e mancanza.

A sentire i loro discorsi, a loro manca sempre qualcosa.

Non importa che sia il tempo.

Non importa che sia il denaro.

Non importa che sia un abito, oppure una macchina, oppure un paio di scarpe.

Iniziano sempre i loro pensieri con “Mi manca…” oppure “Ho bisogno…”.

Sono talmente focalizzati sulla mancanza che diventano essi stessi mancanza.

Se ci abituiamo a guardare quello che non abbiamo, alla fine non noteremo più quello che già abbiamo in abbondanza.

I nostri talenti ci sono stati dati per un motivo: per essere quelli che siamo destinati ad essere.

Ognuno di noi è unico e non deve assomigliare agli altri.

Coltiva il tuo essere.

Coltiva la tua unicità.

La mattina appena alzato, ammirati allo specchio e di ad alta voce: “Oggi mi impegno ad essere IO, grazie !!!”.

Solo permettendoci di essere unici, permettiamo agli altri di essere loro stessi.

Solo essendo me stesso, riconosco l’altro.

In una società di identici non può esserci accettazione, tolleranza e dialogo, perchè nessuno è unico e tutti sono fungibili.

Nessuno porta ricchezza, perchè nessuno aggiunge niente di diverso.

E’ l’altro a rendermi unico.

E’ la mia unicità a rendere unico l’altro.

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Tumblr
  • email
Tags , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cosa stai leggendo?

Il talento di essere sé stessi su Fabrizio Cipollini.

info