Da quando non ci sei più…

dicembre 1st, 2012 § 0 comments § permalink

Portami,

se ancora ti riesce,

alle giostre,

oppure sulle banchine dove

passano treni stranieri

su binari stranieri.

 

Accompagnami,

se ancora ne sei capace,

alla fine della mia strada,

oppure negli uffici solitari dove

riposano le cose abbadonate

da abbandonate persone.

 

Parlami,

se ancora parli la mia lingua,

fino a che finirà il mio vocabolario,

oppure fino a dove

vigila il silenzio

su silenziosi abissi.

 

Se il tuo incedere lieve

ha attraversato i millenni.

 

Se lievemente appari

sempre ove sei indispensabile.

 

Se lasci orme segrete

sulla via dell’inseguimento a te.

 

Ti ho perso nella pioggia,

eppure credo che sia stata tu

a gettarmi su un rivolo.

 

Abbiamo sciolto il nostro semplice nodo,

ma oggi credo che fosse solo questione di tempo,

prima che si rompesse.

 

Lasciami riposare adesso,

su questa apatia contagiosa

e con i miei fantasmi.

 

Ti lascio una vita piena di certezze,

io non saprei che farmene.

 

Lasciami dormire adesso

su questo tappeto di dolci

e di nuvole.

 

Ti lascio le carte.

 

Giocaci,

oppure buttale

secondo il calendario delle raccolta differenziata.

 

Riprenditi il niente

che sembra tutto.

 

Riprenditi il tutto

che sembra niente.

 

Riprenditi qualcosa,

qualcosa di te dalla mia bacheca

e lascia, però, la polvere.

 

Se il tuo incedere lieve

ha attraversato i millenni.

 

Se lievemente appari

sempre ove sei indispensabile.

 

Se lasci orme segrete

sulla via dell’inseguimento a te.

 

Non è per paura.

Forse, per consapevolezza.

 

E ritmicamente sfidi il mondo,

con il tuo enigma, che ancora non so risolvere.

 

Non tutte le settimane enigmistiche devono essere finite

per forza o per rabbia.

 

Sussurrami

le mie ultime parole,

se le sai,

oppure lascia che sia io,

finalmente, a ringraziarti del bene

che mi hai fatto.

 

Da quando non ci sei più…

 

(Fabrizio Cipollini)

Papa Giovanni Paolo II è beato

maggio 1st, 2011 § 0 comments § permalink

Oggi è stato proclamato beato Papa Giovanni Paolo II , uno dei pontefici più amati nella storia.Il Papa che ha saputo parlare al cuore di un mondo che, durante il suo pontificato, è cambiato in maniera rivoluzionaria. Il 22 ottobre è il giorno a lui dedicato. Il 28 dicemre 1999 scrissi una poesia a Lui dedicata che di seguito vi riporto. E’ il mio omaggio ed il mio ricordo…

Arrivato secondo il cammino del sole

Arrivato, secondo il cammino del sole,

a portare – come in una cosmica maratona –

la fiaccola dell’amore.

Arrivato, secondo il corso del sole,

a splendere

in un oscuro 13 maggio.

Arrivato, secondo il passo del sole,

a parlare

parole da ascoltare con il cuore.

Arrivato, secondo, il sentiero del sole,

a capire

come farci capire di essere soltanto uomini.


Cosa stai leggendo?

Papa Giovanni Paolo II è beato su Fabrizio Cipollini.